Sindaco

Sindaco Domenico Alfieri

Incarichi:

  • Finanze e Tributi
  • Personale

Giorni e orari di ricevimento:

  • Lunedì: 10:00 - 13:00

Contatti:

Biografia

Domenico Alfieri, nato ad Anagni (FR) il 10 luglio 1974.

Consegue nel 1993 il diploma in ragioneria presso l’I.I.S. “Guglielmo Marconi” di Anagni (FR).

Dipendente dal 1996 presso la P.C.M.A. Magneti Marelli di Paliano (FR).

Sposato dal 2000 con Angela, padre di Benedetta e Irene, è appassionato di sport – calcio e calcio a 5, su tutti – e tifoso della Juventus FC e del Frosinone Calcio.

L’impegno politico inizia nel 1994 nelle fila dell’associazione “La Locomotiva” di Paliano (FR), realtà operante nella promozione e nell’organizzazione di attività artistiche, culturali e ricreative.

Nel 1996 si iscrive alla sezione palianese del Partito Democratico della Sinistra (PDS), di cui diventa segretario nel 1998. Il 1996 segna anche l’inizio dell’impegno sindacale nelle fabbriche, attraverso l’adesione alla CGIL e alle sigle FIOM (Federazione Impiegati Operai Metallurgici) e FILCTEM (Federazione Italiana Lavoratori Chimica Tessile Energia Manifatture).

Nel 2004 entra nel Consiglio comunale di Paliano, incarico che mantiene fino al 2014, quando partecipa alle elezioni comunali come candidato sindaco della lista “Per Paliano – Progetto Comune”, espressione delle sezioni locali del Partito Democratico (PD), di Sinistra Ecologia Libertà (SEL) e forze indipendenti, e portavoce di un programma amministrativo basato su temi-chiavi quali legalità, trasparenza e partecipazione.

Il 25 maggio 2014 è eletto sindaco di Paliano.

Nell’ottobre dello stesso anno entra nel Consiglio provinciale di Frosinone con delega alla “Valorizzazione beni culturali, iniziative turistiche, sport e tempo libero”.

Nel marzo 2016 è eletto presidente provinciale del Partito Democratico.

Nel gennaio 2017 è riconfermato nel rinnovo dell’assise provinciale guidata da Antonio Pompeo con deleghe “A.U.A., A.I.A., Risorse Idriche”.

Care concittadine e cari concittadini, 

quello che vi presento è un progetto comune nato tra la gente e in mezzo alle piazze, ascoltando e confrontandoci con il bene più prezioso della nostra comunità: le persone; nell’ottica della tutela e dalla valorizzazione delle risorse umane e di quelle territoriali, in uno stretto e indissolubile legame uomo-terra e della salvaguardia del beni comuni.

Partiamo dall’urgenza di restituire al paese quella serenità che negli anni si è persa, non solo quella economica, che ha messo in difficoltà tante famiglie e tanti giovani ma anche quella serenità sociale, tornando a dare significato alle forme di vita comunitarie che nel tempo sono andate perdute.

Progetto Comune è  un progetto chiaro e puntuale che abbraccia i diversi settori della vita nelle sue fasi evolutive differenti, parte dalla persona cogliendone i bisogni, le necessità e attorno ad essa costruisce servizi, sviluppa strade e percorsi; l’aggettivo comune sta a significare di tutti, alla portata di tutti e per tutti.

Mi piace pensare a Paliano come una grande comunità solidale cooperante, che si aiuta, che si sostiene reciprocamente, mi piace pensare al comune non come un’istituzione fredda e distante ma come luogo vivo del tessuto sociale aperto e sensibile alle richieste dei cittadini.

Il comune di tutti, un nuovo modo di concepire l’azione amministrativa, ove il cittadino possa decidere e sia partecipe nelle scelte amministrative.

Il lavoro dell’amministrazione sarà quello di guidare le linee dello sviluppo e dell’economia sociale, un ruolo di coordinamento dell’esistente e promotore dell’innovazione e della cooperazione.

Vogliamo restituire alla nostra città un futuro creando una rete dove le istituzioni, le forze economiche, sociali e culturali, le università, i centri di ricerca lavorino fianco a fianco per ampliare e migliorare i servizi e soprattutto per produrre una patto per lo sviluppo e l’occupazione in grado di fornire interventi su azioni specifiche e condivise.

Vogliamo legare le competenze con la domanda di lavoro, il territorio, le sue bellezze sono l’orizzonte di riferimento di una economia sociale volta a contrastare la crisi, la disoccupazione e l’esclusione.

Legalità, trasparenza e partecipazione devono essere il metodo attraverso il quale ridare al paese un governo efficiente, efficace e competente.

Sarà un governo che valorizzerà tutti: i bambini, le donne, gli anziani, i diversamente abili, il tema dell’inclusione sarà il collante dell’azione amministrativa.

Per realizzare questo progetto, abbiamo bisogno del lavoro che da anni compiono sul territorio le  associazioni sociali e culturali, soprattutto della Vostra fiducia, del  Vostro sostegno.

Quella che ho l’onore di capeggiare è una squadra importante, di grande valore nella qualità e nelle competenze, è una generazione nuova che si propone alla guida del paese con uno spirito nuovo e tanta voglia di lavorare per il bene del nostro Paese.

Cordialmente,

Il Sindaco, Domenico Alfieri